Il Turismo sostenibile

Il Turismo sostenibile

Il turismo sta crescendo a ritmi straordinariamente rapidi e, rappresentando uno dei principali motori socio-economico a livello mondiale, influisce in modo determinante su sviluppo, prosperità e benessere.

  • Il turismo produce nuove opportunità di lavoro e aiuta ad ottimizzare la struttura e l’equilibrio delle attività economiche in seno alla comunità.
  • Inoltre il turismo genera effetti indiretti da cui traggono beneficio tutti gli altri settori dell’economia fungendo da catalizzatore nello sviluppo di una località turistica.
  • Il turismo influisce chiaramente sulla nostra vita quotidiana, ragione per cui è di fondamentale importanza garantirne la sostenibilità.

Per turismo sostenibile si intende un “turismo che rispetti sia la gente del posto che il turista, sia il patrimonio culturale che l’ambiente”. Per garantire lo sviluppo del turismo sul lungo termine occorrerà bilanciare ed armonizzare tra loro gli interessi economici, sociali ed ambientali in gioco.

Sostenibilità economica

Un turismo sostenibile deve garantire la possibilità di svolgere attività economiche realisticamente attuabili sul lungo termine. Deve regalare benefici socio-economici a tutti i portatori di interesse coinvolti garantendo, al contempo, un’equa distribuzione dei redditi, impieghi stabili ed opportunità di guadagno. Il turismo sostenibile ha valenza di servizio sociale in seno alle comunità ospitanti e contribuisce a contrastare il flagello della povertà.

Un’economia può dipendere troppo strettamente dal turismo (essendo infatti il settore turistico altamente suscettibile a rischi e ad incertezze).

Tra i fattori chiave di sostenibilità economica troviamo l’innalzamento degli standard di vita, l’aumento del tempo libero, lo sviluppo e la prosperità economica e la stabilità politica.

Sostenibilità socio-culturale

Parlando di sostenibilità socio-culturale si fa riferimento ad una serie di questioni riguardanti il benessere della comunità, i beni culturali, la partecipazione della comunità e la soddisfazione del turista.

Il turismo conferisce un valore economico all’artigianato e alle usanze tradizionali del posto, incentivando la conservazione dei siti di valore socio-culturale e del patrimonio di valore storico-architettonico.

Il turismo rispetta e tutela l’autenticità socio-culturale delle comunità ospitanti, ne preserva il patrimonio culturale presente e passato ed i valori tradizionali contribuendo alla comprensione ed alla tolleranza interculturale. Il turismo sostenibile deve sì garantire la partecipazione della comunità ma richiede, tuttavia, accettazione e comprensione globali.

Il turismo sostenibile promuove la distribuzione del reddito in seno alla società e funge da catalizzatore nello sviluppo delle infrastrutture.
Spesso si rimprovera al turismo di “mercificare” la cultura locale. Il turismo può potenzialmente produrre trasformazioni in seno alla società a livello di valori locali, comportamenti sociali e morali, abitudini di consumo e struttura occupazionale. Motivo per cui il turismo sostenibile dovrebbe puntare a mantenere un elevato livello di soddisfazione del cliente e garantire a quest’ultimo un’esperienza significativa sensibilizzandolo sulle tematiche della sostenibilità ed incentivandolo all’adozione di pratiche turistiche sostenibili.

Una gestione non improntata alla sostenibilità può sfociare in un eccessivo sviluppo del turismo che, a sua volta, può far nascere antipatie e/o proteste nei confronti del turismo da parte dei residenti del posto.

Sostenibilità ambientale

In molte località turistiche, il patrimonio culturale rappresenta la principale attrattiva per i viaggiatori che la visitano.
L’intera offerta turistica di ciascuna località può, infatti, risultare totalmente basata su risorse naturali, il che significa che le attività turistiche si svolgono spesso in ambienti ecologicamente sensibili; questo è, in particolare, il caso del turismo a sfondo naturalistico e dell’eco turismo. Lo sviluppo del turismo richiede un attento bilanciamento tra l’esigenza di fornire al turista un’adeguata esperienza di viaggio ed adeguati servizi, e quella di tutelare il patrimonio ecologico e culturale del luogo garantendone la sostenibilità nel lungo periodo.

Utilizzare le risorse ambientali in modo ottimale, tutelando i processi ecologici essenziali e salvaguardando il patrimonio naturale e la biodiversità è uno degli obiettivi del turismo sostenibile.

Il trend turistico della sostenibilità è un trend positivo che è già diventato realtà, visto il ruolo essenziale che riveste, la sua importanza continuerà a crescere in futuro andando ad interessare il settore turistico tanto al macro livello delle località turistiche quanto al micro livello delle singole strutture ricettive (alberghi, campeggi).

Esigendo la sostenibilità un approccio olistico, le soluzioni ad hoc non sono garanzia di successo sul lungo termine. Sarà, pertanto, opportuno cercare ed identificare modelli di riferimento all’interno di progetti di ampio respiro studiati e pianificati nei minimi dettagli (esempio, Soneva Fushi).

Nella progettazione di un concept sostenibile i principali fattori di successo da tenere a mente sono:

  1. Design sostenibile
  2. Tutela dell’ambiente
  3. gestione dei rifiuti
  4. Approvvigionamento sostenibile
  5. Fonti energetiche rinnovabili

Da questo punto di vista i progressi tecnologici compiuti a livello di incremento dell’efficienza energetica possono favorire una migliore sostenibilità economica ed ambientale a livello dell’intero settore turistico.

A micro livello, grazie alle aspettative dei turisti, termini come “verde”, “eco” e “biologico” sono ormai una realtà di tutti i giorni, inoltre, singole, singole imprese stanno già valutando ed affrontando problematiche come emissioni di anidride carbonica, inquinamento, sovraffollamento e abbandono dei rifiuti. Fungendo da base operativa, le moderne tecnologie aiutano a fornire servizi in modo più efficace contribuendo a mettere a disposizione del cliente una migliore esperienza di viaggio.

Attualmente, ci si può lecitamente chiedere se la clientela, disposta a pagare per “programmi” più verdi, risulti abbastanza ampia da garantire la fattibilità e la redditività di un tale progetto. Si tratta di un aspetto che influisce sicuramente sul posizionamento di un brand alberghiero. Nel lungo periodo, questa componente dell’offerta si dovrà trasformare in uno standard di più ampio respiro visto che gli appartenenti alla “generazione Z”la percepiscono ormai come una cosa assolutamente normale.

In conclusione è chiaro a tutti che il turismo sostenibile non possa prescindere dalla partecipazione consapevole di tutti i portatori di interesse così come da una leadership forte e in grado di garantire un’ampia partecipazione e la formazione di un ampio consenso.

Quello che porta alla nascita di un turismo sostenibile è un processo senza soluzione di continuità che richiede un costante monitoraggio degli impatti e l’adozione delle necessarie misure preventive e/o correttive ogni qualvolta se ne identifichi la necessità.

Estratto dalla ricerca: “Tourism Megatrends, 10 things you need to know abaut the future tourism”. Realizzata dalla Compagnia Internazionale di ricerca di mercato e di consulenza per il turismo HORWATH HTL. Traduzione in italiano a cura della Lexis srl di Firenze, per conto del Michele Guglielmo Hotel Inspiring srl, Piano di Sorrento.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Follow by Email
Facebook
Facebook